IO VIAGGIO DA SOLA

recensioni di viaggio, musica, libri, stile e vizi

Cass McCombs “Wit’s End”

Questo nuovo lavoro targato 4AD, Wit’s End, del cantautore americano Cass McCombs è fatto per essere ascoltato almeno dieci volte prima di essere veramente capito. Non perché sia musica eccessivamente difficile o sopra le righe, ma perché recensirlo dopo soli pochi ascolti finirebbe per togliere giustizia a questo disco che cresce ad ogni passaggio. Pitchfork ha dato un gran bel voto a McCombs ma non è una novità. Nel 2009, lo stesso sito aveva incoronato il precedente lavoro di McCombs come uno dei dischi migliori dell’anno. Ora, quello che è certo è che questo non è un disco allegro. E che non vi farà certamente ballare. Si tratta infatti di un disco malinconico, decisamente adatto alla notte o alla riflessioni. Oppure ancora a un’oretta di lettura con sottofondo. Wit’s End è un disco sulla solitudine, sulla malinconia, sull’amore indeciso e difficile. E il modo di cantare di questo menestrello americano che salta da una città all’altra è quello di gente come Nick Drake – e a volte anche di Nick Cave – o di Bob Dylan. Oppure vi sembrerà di ascoltare qualche pezzo migliore di Jay-Jay Johanson quando pretende di fare il malinconico. E in un pezzo come Buried Alive vi sembrerà di tornare al cospetto di qualche ispirazione lennoniana. Nulla di male. Il disco, per l’appunto, è bello e cresce con il tempo. Si tratta di un piccolo diamantino che brilla di una luce che non si spegne.

voto: 8

Annunci

Un commento su “Cass McCombs “Wit’s End”

  1. Kicky Von Narl
    15/10/2012

    Couldn’t agree more, ive been listening to Cass for years, but it wasnt until this year that i really started to go deep. You are correct, you have to absorbe his words, you have to soak it up like the sun. He is one of my top guys in terms of music.

    Thanks from Nebraska

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30/04/2011 da in Musica in viaggio con tag , , , , .

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 716 follower

Cookies e Privacy Policy

Il blog che si sta visitando utilizza cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. I tracciamenti sono gestiti da Wordpress.com che ospita il blog sulla propria piattaforma.

fai click qui per leggere l'informativa di Wordpress.com

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando nel sito acconsenti al loro uso. Fai clic su OK se è tutto chiaro.INFORMATIVAOK

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001