IO VIAGGIO DA SOLA

recensioni di viaggio, musica, libri, stile e vizi

50 sfumature di… noia?

Non sarò una perbenista snob stavolta e voglio ammettere pubblicamente in queste pagine che sì, che anch’io ho passato l’estate (tra quattro voli Air China e una settimana di mare atlantico) a leggere piuttosto segretamente in versione eBook sul mio Kindle la trilogia del momento, ovvero le vicissitudini amorose ed erotiche di 50 sfumature di grigio (e poi di nero e di rosso) che in Italia sono pubblicate da Mondadori e che han fatto numeri di vendita assurdi.

Ora, certo dovrei prima di tutto chiedermi il perché del mio acquisto e del tempo speso nella lettura prima di criticare questa opera, questo capolavoro della letteratura mondiale ad opera della britannica EL James, una vera furba di penna. Insieme a me, ne sono certa, ci sono un sacco di persone – donne e uomini – che dovrebbero farsi la stessa domanda, anche gente che non ammetterà di averlo letto neanche sotto tortura.
La risposta alla mia domanda è semplice: siamo tutti esseri molto curiosi e io non faccio eccezione. La curiosità, anche un po’ morbosa, per il sesso estremo è di fatto normale, nonché lo è quella che ti spinge e a continuare a leggere per capire fin dove i mirabolanti personaggi della storia si spingeranno.
Per chi ancora non lo sapesse o fingesse di non sapere, la storia si sviluppa attorno ai due eroi Christian Grey, giovanissimo di successo, ricco, bello ma da un passato triste e al limite del dickensiano e Anastasia Steele, inesperta studentessa americana di classe media. I due si incontrano per un fortuito caso con Anastasia che intervista Christian per il giornale del suo college. La passione è di fatto immediata, scoppia dopo poco ma prende una brutta piega quando Grey sottopone alla fanciulla un contratto vero e proprio per intraprendere con lei una relazione Dominatore-Sottomessa. I gusti sessuali di Christian sono quanto meno eccentrici ma Anastasia lo ama, accetterà dei compromessi così come, nel tempo anche Grey accetterà di alleggerire le sue pretese e… tutti vissero felici e contenti. Ecco liquidata la trama in poche righe.
Peccato davvero che questa trilogia sia stata scritta da una moderna Louise May Alcott che di fatto ammorbidisce i toni di tutto, facendo finire tutto a un livello di carie davvero suprema, con i due che convolano a nozze e figliano.

Eh no! Io mi aspettavo di ben meglio da questo polpettone da classifica!
E ne desidero ardentemente una revisione immediata da parte di uno scrittore con i controcogl… come per esempio uno alla Bret Easton Ellis – che pare tra l’altro stia lavorando alla sceneggiatura di un film. Insomma, se sesso estremo dev’essere che sesso estremo sia ma con un Christian Grey davvero sfumato in grigio e nero! Insomma un vero American Psycho redivivo che faccia tremare quella creatura mononeurone che risponde al nome di Anastasia! Cosa mi rappresenta che poi il bellone superdotato e pieno di soldi finisce per amare la ragazza incondizionatamente rinunciando quasi del tutto ai suoi gusti?
Nella trilogia c’è anche una parentesi thriller legata a una subplot tra ex Sottomesse del ragazzotto e vecchi rancori. Ecco, lì ci voleva un po’ di sangue!
Per non dire della noia delle scene di sesso che, alla quarta, ti viene voglia di aprire il portellone dell’aereo su cui viaggi, mettere a rischio la vita di 200 passeggeri pur di gettare il Kindle da 10000 piedi!
La trama di questo romanzo c’era tutta: lei ama lui, lui ha dei problemi, lei si strugge. Peccato che tutto è bene quel che finisce bene, l’amore prevale e il frustino viene appeso al chiodo o quasi. Mi auguro che l’autrice, che chiude la trilogia con un messaggio sornione “Ed è tutto per ora”, si metta subito al lavoro per un quarto episodio nel quale, aiutata da un valido autore pulp, faccia tornare Mr Grey alle sue passioni più vere, che il frustino venga staccato dalla parete e che magari si faccia spesa al più vicino Leroy Merlin per una bella sparachiodi in perfetto stile Patrick Bateman.
Solo così la mia curiosità potrebbe uscirne nuovamente stimolata!

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 716 follower

Cookies e Privacy Policy

Il blog che si sta visitando utilizza cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. I tracciamenti sono gestiti da Wordpress.com che ospita il blog sulla propria piattaforma.

fai click qui per leggere l'informativa di Wordpress.com

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando nel sito acconsenti al loro uso. Fai clic su OK se è tutto chiaro.INFORMATIVAOK

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001