IO VIAGGIO DA SOLA

recensioni di viaggio, musica, libri, stile e vizi

“Open”. Autobiografia di Andre Agassi

andre-agassi Il mio interesse verso questo libro comincia con un articolo su Vanity Fair, nella rubrica di Daria Bignardi, nel quale la Bignardi parla del libro e di quanto le fosse piaciuto. Penso: “Il tennis non mi piace ma adoravo Agassi. Devo leggerlo”. Ma poi non lo compro e rimando.
Poi incontro una ex collega in treno e anche lei, senza alcun genere di collegamento, me ne parla benissimo. E quindi lo compro e ora lo sto leggendo.
Non gioco a tennis, non seguo il tennis, non amo il tennis. Eppure negli anni Ottanta e Novanta ero una bambina incantata da Andre Agassi, perché Agassi non è mai stato un semplice tennista: era creatività, immagine, sregolatezza. In pratica la prima star del tennis che mi capitava davvero di vedere.
E la sua biografia, Open (edita in Italia da Einaudi), non è un libro sul tennis.
Il tennis è un pretesto e di fatto non riveste neppure il ruolo di protagonista. Nessun genere di estrema descrizione di tecniche oppure di partite interminabili. No, il libro è su Andre. Sulla sua storia familiare, sui suoi sentimenti, sui rapporti e soprattutto su quei lunghi dialoghi con se stesso: durante le partite e non solo.
E’ un libro su un uomo, è una storia complicata con se stessi, è il perfetto diario che tutti vorrebbero tenere.
Ed è un gran romanzo. Quindi, anche se non amate il tennis, vi consiglierei di non perdervi questo libro. Non solo se avete ammirato i lunghi capelli di Andre, le sue ardite mise in campo e fuori oppure eravate abbastanza esperti da adorare il suo gioco. O magari se gli avete invidiato le storie con Brooke Shields e Steffi Graff. Oppure, come me, siete solo affascinati nel leggere la storia di un uomo particolare, pieno di problemi ed estremamente consapevole di se stesso. Da inserire subito nella vostra lista di regali natalizi!

Consigli di viaggio: da leggere ovunque, meglio se in un parchetto dell’odiato Wimbledon.

Annunci

4 commenti su ““Open”. Autobiografia di Andre Agassi

  1. kitchenmemory
    10/12/2012

    avevo visto la sua intervista al Letterman quando era uscito in America e veniva proprio fuori tutto quello che hai scritto e anche io ho pensato: devo leggerlo!

    • Luz
      10/12/2012

      sì, stamattina non riuscivo a smettere di leggerlo in treno….

  2. Luisa Brembilla
    10/12/2012

    e la ex collega sarei io? sono felice ti sia piaciuto. è bello quando i libri fanno il giro. ed io per giro intendo proprio questo che ci è accaduto con Agassi.

    • Luz
      10/12/2012

      Esatto Lu, sei proprio tu la ex collega! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 716 follower

Cookies e Privacy Policy

Il blog che si sta visitando utilizza cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. I tracciamenti sono gestiti da Wordpress.com che ospita il blog sulla propria piattaforma.

fai click qui per leggere l'informativa di Wordpress.com

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando nel sito acconsenti al loro uso. Fai clic su OK se è tutto chiaro.INFORMATIVAOK

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001