IO VIAGGIO DA SOLA

recensioni di viaggio, musica, libri, stile e vizi

X-Factor 2012: vince Chiara Galiazzo con “Due respiri”

chiara_galiazzo_duerespiri Iniziamo col dire che odio Eros Ramazzotti. Detesto la sua vocina e le sue mossette. Lo so, detestatemi per questo.
Cosa posso dirvi? Il fatto quindi che questa “Due Respiri”, la canzone inedita che ha portato Chiara Galiazzo alla vittoria dell’edizione di quest’anno di X-Factor, sia stata scritta da Ramazzotti mi fa ribrezzo. Eppure il pezzo mi piace. Talmente tanto da averlo pagato su iTunes.
Ma il merito non è certo di Ramazzotti ma semmai di Chiara che si candida tranquillamente a essere la grande, nuova scoperta della musica italiana.
Non è giovanissima come Francesca Michielin, la seppur brava vincitrice dello scorso anno, ed è, nonostante l’apparenza, una determinata.
X-Factor, così come globalmente lo è già, sta diventando il nuovo format di punta della televisione per scoprire nuovi talenti, oscurando in primis un Festival di San Remo che già di per sé non brillava più come vent’anni fa.

Ed è proprio con uno show come X-Factor che i ragazzi hanno la possibilità di farsi notare: uno su mille certo. E in un modo chiaramente iper-commerciale. Ma è anche grazie a una gestione oculata dei giudici e dei vocal coach che quest’anno sul palco di X-Factor si è anche visto parecchio indie rock. Il che in Italia non è così comune e dopotutto andrebbe apprezzato anche dai soliti iper-snob che amano storcere il naso davanti a queste competizioni.
Mi ha fatto piacere, durante la competizione 2012, vedere ragazzi sempre più preparati musicalmente, molto più aperti, che sanno andare oltre il mercato discografico italiano.
Chiara Galiazzo ha cantato sempre in inglese, per gran parte della competizione, ed è come passare da un ristorante a tre stelle Michelin a una trattoria quando poi si è obbligati a tornare all’italiano. Così come fu per Marco Mengoni – che son convinta sarebbe una vera star se avesse a disposizione la lingua inglese – anche per Chiara l’italiano sarà se non penalizzante forse limitante.
Ma la sua voce funziona. Funziona così bene e così tanto che anche il pranzetto alla trattoria sembrerà una cena da Cracco. Attendendo di ascoltare, speriamo prestissimo, un album di inediti di questa nuova grandissima stella.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 716 follower

Cookies e Privacy Policy

Il blog che si sta visitando utilizza cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. I tracciamenti sono gestiti da Wordpress.com che ospita il blog sulla propria piattaforma.

fai click qui per leggere l'informativa di Wordpress.com

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando nel sito acconsenti al loro uso. Fai clic su OK se è tutto chiaro.INFORMATIVAOK

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001