IO VIAGGIO DA SOLA

recensioni di viaggio, musica, libri, stile e vizi

Dido “Girl who Got Away”

Dido_girlwhogotaway Dido dal 2008 non faceva pervenire notizie e nuovo materiale in formato concreto di album.
Strano perché quest’artista inglese ha avuto il suo momento di grandissima gloria dalla fine degli anni Novanta in poi con pezzi e collaborazioni che difficilmente si dimenticano: da Eminem a Youssou’n Dour.
Ce la ricordiamo tutti in Thank you e White Flag vero? Benissimo, quindi era ora che finalmente Dido tornasse con un nuovo lavoro, uscito qualche settimana fa sotto il nome di Girl who Got Away.

Ma la biondina inglese dall’aria aristocratica è diventata molto adulta e il suo stile si è un po’ distaccato dalle melodie docili e romantiche dei primi lavori. Questo nuovo CD, prodotto dalla stessa Dido insieme al fratello Rollo, dj e produttore di fama internazionale, è prima di tutto un ottimo lavoro. La voce di Dido è sempre la stessa: docile e pacata, con una purezza che in un qualche modo ha anticipato il mainstream di cantanti e artiste britanniche dalle voci benedette (Adele, Duffy…), ma il suo approccio è più vario.
Vi potrà sembrare la vecchia cara Dido quando inizierete ad ascoltare No Freedom, che sembra un po’ un clone dei suoi vecchi successoni, ma poi quando passerete a Blackbird capirete che Dido ha scelto una via più creativa, unendo il suo lato romantico – che non può svanire – a una ricerca musicale più complessa, fatta di elettronica, pop e un pizzico di hip-hop.
La ragazza inglese strizza pacatamente ma fermamente l’occhietto al mercato americano e alle nuove tendenze da classifica britanniche. Nessun problema perché quando lo si fa con una classe innata, le verrà perdonato tutto, anche qualche ospitata rapper di troppo.
Ma del resto per una che ha costruito un tormentone con un Eminem ancora ai blocchi di partenza, non è una sorpresa.

voto: 7
consiglio di viaggio: sicuramente in una grande città, facilmente e banalmente la sua Londra

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 01/04/2013 da in Musica in viaggio.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 716 follower

Cookies e Privacy Policy

Il blog che si sta visitando utilizza cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. I tracciamenti sono gestiti da Wordpress.com che ospita il blog sulla propria piattaforma.

fai click qui per leggere l'informativa di Wordpress.com

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando nel sito acconsenti al loro uso. Fai clic su OK se è tutto chiaro.INFORMATIVAOK

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001