IO VIAGGIO DA SOLA

recensioni di viaggio, musica, libri, stile e vizi

Marco Mengoni “#Prontoacorrere”

mengoni_pronto Normalmente scrivo poco di musica italiana come ben sapete. Sono pochissimi gli artisti italiani che seguo e ancora, forse, meno quelli che veramente apprezzo in modo costante. Ma ho seguito l’edizione di XFactor alla quale prese parte Marco Mengoni, l’ho sostenuto pensando dal primo secondo (ancora dai casting) che fosse un talento davvero incredibile a livello vocale ma anche in quanto a presenza scenica (inconsapevole?). Perché diciamolo francamente, Mengoni a volte sembra veramente un piccolo dissociato, colpito da timidezza cronica e movenze ricche di imbarazzo. Ecco, a volte. O meglio, senza il microfono in mano. Poi uno gli dà un microfono, una canzone e magari anche un bel completo di Ferragamo (come a Sanremo) nel quale il bel ragazzo non sfigura per nulla. Ed ecco fatto: la star è pronta.

E per certi versi credo che la sua metamorfosi faccia una bella parte nella sua notorietà: i ragazzi della sua età e quelli appena più giovani vengono a mio parere attratti proprio dalla sua supposta spontaneità (speriamo vera), nel personaggio un po’ così che non mostra superbia ma che mischia un leggero filo di pazzia apparente all’essere schivo e al talento musicale davvero da bomba.
Ecco, a Marco Mengoni mancavano solo le canzoni. Nei suoi ultimi lavori, i suoi collaboratori e chi scriveva per lui gli ha dato pezzi piuttosto mediocri, soprattutto per la sua potenza vocale oppure semplicemente un po’ fuori moda o sganciati dalle sue potenzialità.
Invece questo #Prontoacorrere è diverso. Finalmente il ragazzo è diventato un uomo di esperienza, la voce continua a migliorare (ma dove potrà mai arrivare con quello strumento impressionante che si ritrova???) e non è solo merito della vittoria a Sanremo con il singolo l’Essenziale. Mengoni del resto è arrivato a Sanremo senza un CD pronto, con il solo singolo che però non esce dalle classifiche anche dopo mesi. Grossi complimenti son doverosi.

Il CD è un affare per giovani non per nulla il titolo è anche un hashtag, no? Sbagliato. E’ in assoluto un affare per tutti, non solo per le ragazzine che adorano gli occhi profondi e il ciuffo in aria del ragazzo. Perché Mengoni si è fatto scrivere bei pezzi dalla Nannini (Bellissimo) e da Cremonini (La valle dei Re), si esercita con un pezzo che starebbe benissimo in bocca a Mina e lo canta quasi come lei (Avessi un altro modo), se la gioca con la dance un po’ alla Tiziano Ferro quando dimentica le ballate (Una parola). Insomma, è un artista italiano completo. Aspettiamo sviluppi.

voto: 7 e mezzo
consigli di viaggio: scommetto che qualche suo pezzo potrebbe giocarsela come tormentone sulle spiaggie nostrane

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 716 follower

Cookies e Privacy Policy

Il blog che si sta visitando utilizza cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. I tracciamenti sono gestiti da Wordpress.com che ospita il blog sulla propria piattaforma.

fai click qui per leggere l'informativa di Wordpress.com

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando nel sito acconsenti al loro uso. Fai clic su OK se è tutto chiaro.INFORMATIVAOK

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001