IO VIAGGIO DA SOLA

recensioni di viaggio, musica, libri, stile e vizi

Carla Bruni “Little French Songs”

carlabruni_littlefrenchsongs Carla Bruni non è più Première Dame da un bel po’ ma poche di noi pettegole avrebbero mai scommesso che la bellissima e altera ex modella italo-francese avrebbe mai deciso di star comunque accanto all’ex presidente Nicolas Sarkozy, dotato a mio parere da un gran fascino ma non certo all’altezza (da tutti i punti di vista) della bellissima Carlà.
E invece no. La ragazza con la chitarra non solo non l’ha mollato, ci ha fatto una figlia e in questo Little French Songs, ultima faticaccia musicale della bella signora c’è persino una canzone dedicata a Sarkozy, “Mon Raymond”, nella quale Carlà lo immagina persino pirata… E il pensiero è immediato nell’immaginarsi Sarkò in un costumino da Capitan Uncino. Sì, un paragone decisamente azzardato e tipico di chi, innamorata, guarda il partner con due fette di salame (francese o italiano che sia) sugli occhi.

Ma la carriera di cantante della Bruni dove sta andando? Personalmente, pur non considerandola il genio assoluto della musica francese, ritengo che Carla Bruni resti in realtà un’ottima interprete. Ovviamente vi deve piacere la musica francese. Ovviamente vi dovreste sentire un minimo romantici e parisien per metter su un disco di Carla Bruni, lo posso capire.
Ma ci sono pezzi che la ragazza sa fare decisamente bene.

In questo disco, per esempio, un paio di pezzi a partire dalla bellissima “J’arrive à toi” e da “Chez Keith et Anita” sono assolutamente da non perdere. Eppoi bisognerà perdonarla per certi eccessi: per la litania di amoreggianti visioni dedicate a Sarkozy oppure per “Dolce Francia” che è una dedica spassionata al Paese adottivo nella lingua materna (purtroppo la nostra…) che francamente fa rizzare i peli delle braccia dalla sua bruttezza. Che volete farci? Non tutte le ciambelle escono con un buco perfetto. Ecco, neppure i dischi di Carla Bruni. Che resta una buona interprete ma, ragazzi, non è mica Charlotte Gainsbourg dopotutto!

consigli di viaggio: ovviamente a passeggio per la Francia più francese che si può
voto: 6

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 716 follower

Cookies e Privacy Policy

Il blog che si sta visitando utilizza cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. I tracciamenti sono gestiti da Wordpress.com che ospita il blog sulla propria piattaforma.

fai click qui per leggere l'informativa di Wordpress.com

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando nel sito acconsenti al loro uso. Fai clic su OK se è tutto chiaro.INFORMATIVAOK

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001