IO VIAGGIO DA SOLA

recensioni di viaggio, musica, libri, stile e vizi

Austra “Olympia”

Autra-OlympiaGli Austra sono un collettivo canadese, di Toronto. La scena indie canadese, in continua ascesa e spesso decisamente più qualitativa e innovativa di quella statunitense, ci ha dato già grandissime soddisfazioni. Ma meglio non fermarsi solamente ai soliti, triti e ritriti, Arcade Fire (che peraltro sono in lavorazione sul nuovo CD) e andare oltre.
Anche perché le atmosfere di questi Austra e di Olympia, loro secondo lavoro uscito qualche mese fa, sono ben lontane dai ragazzi tutti camicie scozzesi e vita vegetariana Arcade Fire.
Direi anzi che gli Austra, prima di dare vita a questo secondo lavoro, hanno sicuramente fatto un giro in Inghilterra perché la scelte del sound di questo Olympia sono molto chiare.
Non a caso la casa discografica è la Domino Records, istituzione dell’indie britannico. E Katie Stelmanis, voce e tastiere, si adatta benissimo con una vocetta stridula e dai toni alti e sognanti che ricorda inevitabilmente alcune performance di un’altra rossa ormai mitica, la Florence Welch di Florence and the Machine.

E il frullato di Olympia è una ricetta semplice: la voce “alla Flo” si unisce a sintetizzatori un po’ anni Ottanta e atmosfere elettroniche, fredde e misteriose. E in un pezzo come Painful Like è normale che l’introduzione vi ricordi subito Fade to Grey dei Visage (anno di grazia 1982) con un successivo attacco che è davvero quasi un plagio della voce di Florence.
Un album che non risparmia nulla dal punto di vista vocale e che mette in piena rilevanza le potenzialità della vocalist della band canadese ma che in quanto a originalità probabilmente aggiunge poco a quello che già si è visto e sentito in casa UK.
Se vi piace il genere “sognante” e non potete rinunciare a un tocco di elettronica e a una bella voce femminile, questo album è per voi.
Detto ciò, personalmente amando il genere, promuovo completamente il disco e mi aspetto buone cose da questo gruppo. Speriamo solo che da queste parti qualcuno si accorga di loro e gli renda l’attenzione che meritano.

voto: 8 e mezzo
consigli di viaggio: sicuramente al freddo. In un giro tra i fiordi norvegesi per esempio

Annunci

2 commenti su “Austra “Olympia”

  1. L’ha ribloggato su The law of news 2.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 716 follower

Cookies e Privacy Policy

Il blog che si sta visitando utilizza cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. I tracciamenti sono gestiti da Wordpress.com che ospita il blog sulla propria piattaforma.

fai click qui per leggere l'informativa di Wordpress.com

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando nel sito acconsenti al loro uso. Fai clic su OK se è tutto chiaro.INFORMATIVAOK

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001