IO VIAGGIO DA SOLA

recensioni di viaggio, musica, libri, stile e vizi

In viaggio in Thailandia. Le 10 cose da non perdere

IMG_2120

Il 2015 è stato l’anno del mio viaggio in Thailandia, da sempre voluto e finalmente realizzato.
Ho attraversato la Thailandia in un tour di gruppo a fine agosto 2015.

Ecco qui i 10 consigli che vi do se volete intraprendere un viaggio in questo bellissimo Paese, decisamente molto accogliente.
Nonostante abbia viaggiato in Thailandia proprio nei giorni dell’attentato a Bangkok – che ha causato oltre 90 vittime – il Paese è completamente sicuro e soprattutto la gente è amorevole, sorridente, gentile e molto divertente.

  1. A Bangkok preferite la metro e il taxi. Ok, un viaggio in tuk-tuk è divertente, ma ricordate sempre che Bangkok è una città molto inquinata e molto caotica. Gli incidenti stradali non solo sono all’ordine del giorno ma praticamente sono all’ordine del minuto.
    Molto meglio utilizzare la metropolitana. Nel caso dello SkyTrain inoltre la visuale dall’alto vi permetterà di farvi un’idea della città e della sua estensione.
    Comprate un biglietto della durata di un giorno e sfruttate la metro.
    Fondamentale quindi scegliere anche un hotel vicino a una metropolitana. Io per esempio ho scelto il Furama Silom. Da fuori non sembra granché ma vi assicuro che è un hotel davvero bello, comodo e con personale gentilissimo. E lo SkyTrain è a 5 minuti a piedi!
  2. Se a Bangkok restate solo una giornata e qualcosa, non impazzite.
    Un buon modo per visitare la città è un breve tour organizzato e per mangiare affidatevi con sicurezza al cibo da strada (sempre ottimo in Thailandia!) oppure infilatevi in un centro commerciale gigante come il Siam Paragon – il più amato e famoso – e fiondatevi al piano interrato dove troverete cibo di ogni tipo e a ogni prezzo.
    Io per esempio mi sono dedicata a un piatto di gyoza giapponesi e per strada ho provato le favolose spremute di mandarino, che non vanno assolutamente perse! Tranquilli, l’acqua è sicura al 100%
  3. Un luogo insolito e che pochi turisti italiani visitano a Bangkok è l’Art and Culture Centre. Una struttura elicoidale simile al Guggenheim con molte mostre d’arte gratuite e, internamente, una serie di bei negozietti e bancarelle di oggetti di vero artigianato thai.
    Ottimo anche per comprare souvenir. Lo troverete vicino al Siam Paragon.
  4. Bangkok non è famosa per templi imperdibili. Ma sicuramente il Tempio del Buddha Sdraiato è stato il mio preferito. Un’imponente statua del Buddha di molti metri è sdraiata in una posizione di rilassamento e benevolenza. Le piante dei suoi enormi piedi sono “foderate” di madreperla. Vi stupirà perché osservare una statua così enorme da così vicino non vi capiterà spesso nella vita.
  5. Fuori Bangkok, a circa un’ora, non dimenticate Ayutthaya, un luogo fuori dal tempo, con sacri templi buddhisti antichi e un sito archeologico mitico. Migliaia di statue del Buddha, tra cui la più famosa: una testa del Buddha che è stata “inglobata” da un albero baniano. Stupenda.
  6. Se salite al Nord, non perdetevi una visita a Chiang Mai e in particolare ai suoi mercati notturni e alla Montagna Sacra del Wat Phra That Doi Suthep, il tempio più famoso.
    Molte statue in giada e d’oro vi aspettano per saziare la vostra sete di visioni meravigliose.
  7. Se come me passate anche da Chiang Rai, assicuratevi di poter pernottare in una struttura tradizionale thailandese.
    Io sono capitata al Phowadol che ingiustamente viene tartassato su Tripadvisor dai turisti italiani. In realtà è una bella struttura, con bungalow di lusso, in teak, con un sapore di Thailandia antica. E sì, è molto pulito, tranquilli.
  8. E infine il mare. Che dire. Io ho scelto Koh Samui, data la stagione e la bellezza del mare.
    Vi consiglio qui di prendervi una vera pausa e scegliere una struttura possibilmente non vicinissima a un centro abitato. Io ho scelto una via di mezzo, ovvero una struttura come il nuovo Sheraton, a Chaweng Noi, abbastanza lontano ma non troppo dalla vita di Chaweng. Spiaggia meravigliosa, mare perfetto.
  9. Ok, non provate a uscire dalla Thailandia senza aver fatto almeno un paio di massaggi! Ovunque, dove volete e con chi volete.
    I massaggi veramente thai sono fatti senza olii e sono piuttosto strong! Se avete qualche problemino in partenza o non avete mai fatto massaggi, evitateli perché potreste uscirne con le ossa rotte.
    Preferite invece un massaggio soft con olii oppure, se siete al mare, optate per un massaggio con gel all’aloe. Perfetto per le scottature e per rinfrescare la pelle con delicatezza.
    Fidatevi delle massaggiatrici da spiaggia. Davvero! Sono espertissime e spesso mille volte più brave dei professionisti negli hotel di lusso.
    Se invece siete alla ricerca di qualcosa di davvero extra, optate per una delle tantissime spa di Koh Samui.
    Io, se avessi avuto il tempo, avrei scelto una giornata di pieno relax a Tamarind Springs (qui il sito). Un regalo perfetto per se stesse.Inoltre mi raccomando portatevi anche qualche souvenir “spa” dalla Thailandia. Ne vale la pena perché i prodotti beauty thailandesi sono davvero insuperabili. Io vi consiglio Erb Asia, uno dei marchi più di qualità e a prezzi comunque accessibili, presente con i suoi negozi anche negli aeroporti.
  10. Infine la cucina. Ok, anche se non ce la fate proprio a cedere al cibo asiatico, non potrete evitare di provare i piatti thailandesi più famosi.
    Se siete a Nord, una cena kanthoke tipica ci sta: mangerete seduti per terra usando le mani e tra i piatti troverete riso glutinoso, cotenne di maiale fritte e verdure agrodolci.
    Al mare invece buttatevi sui piatti tipici come l’insalata di papaya speziata, la minestra con latte di cocco oppure gli spiedini di carne o di gamberi.
    Non potete davvero evitare un piatto agrodolce con lime e arachidi. Lo ricorderete per sempre e farà parte dei vostri ricordi di un Paese memorabile e adorabile.
Annunci

3 commenti su “In viaggio in Thailandia. Le 10 cose da non perdere

  1. Alex
    25/03/2016

    Anche io ho sempre desiderato viaggiare in Thailandia perché mi sembra una terra magica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 714 follower

Cookies e Privacy Policy

Il blog che si sta visitando utilizza cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. I tracciamenti sono gestiti da Wordpress.com che ospita il blog sulla propria piattaforma.

fai click qui per leggere l'informativa di Wordpress.com

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando nel sito acconsenti al loro uso. Fai clic su OK se è tutto chiaro.INFORMATIVAOK

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001