IO VIAGGIO DA SOLA

recensioni di viaggio, musica, libri, stile e vizi

Estate a Lanzarote: 5 posti da non perdere

Se questa estate la vostra meta è Lanzarote, la splendida isola dell’arcipelago delle Canarie, ecco qui quali sono le 5 mete da non perdere durante la vostra vacanza.

In questo post eviterò di parlare di spiagge. Ovviamente la maggior parte di voi avrà scelto Lanzarote per le spiagge non troppo enormi, ideali per i bambini, oppure per le calette caratteristiche di spiaggia nera, oppure per le giganti spiagge del Papagayo, bianche e incontaminate.

Non parlerò neppure del famoso vulcano Timanfaya, famoso e amatissimo dai bambini e adulti di ogni età per i giochi con i geyser e il gigantesco grill molto “naturale” del ristorante.

Quindi vediamo quali sono i luoghi che, se fossi in voi, metterei sul vostro programma di visite:

 

  1. Gli Orti di Lava

ortidilava

Lanzarote, nonostante il suo terreno vulcanico e piuttosto brullo, ha fatto di necessità virtù. Forse tra le isole Canarie quella dove meglio è possibile vedere come l’agricoltura si è saputa adattare al clima.
Potrete visitare – e ve lo consiglio – una tipica fattoria dove si coltivano ortaggi sotto la cenere della lava, oppure dove si cura la viticoltura tipica della zona, con i vigneti che crescono a terra e producono un vino liquoroso e piuttosto dolce.

2. Il Lago Verde

lagoverde7

Molto caratteristica la baia del “Lago Verde”, un laghetto ai piedi di una parete frastagliata e scurissima, che appare verdissimo, per un’alga particolare e per la luce che vi cade.
Va visitato per la sua bellezza perché, tra il lago e il mare c’è solo una lingua di terreno e la baia che si affaccia su quel lato è da quadro perfetto. Con la sabbia granulosa tipica delle spiagge vulcaniche.

lagoverde6

 

3. Jameos del Agua

Jameos del Agua è un posto magico. Lanzarote è particolarmente famosa per via di César Manrique, l’artista e architetto nato nel 1919 sull’isola e che fece dell’isola la sua ispirazione, nonché – negli anni Cinquanta e Sessanta – la meta del jet set europeo.

Jameos del Agua è un posto molto particolare. Inizialmente una residenza privata (anche del re), poi fu un hotel, oggi è di fatto una sorta di museo delle meraviglie.
Il posto è sotterraneo – come piaceva a Manrique in modo che l’ambiente esterno non fosse intaccato da costruzioni “estranee” – e include una grotta buia con una particolare specie di granchietti bianchi, un giardino bellissimo e una piscina da sogno, oltre a un auditorium.
Nella piscina nuotarono le più grandi star di Hollywood invitate dall’allora sovrano di Spagna, il giovane Juan Carlos.

jameos17

jameos13

Manrique, campione di forme surrealiste morbide e sinuose, ha lasciato un grande segno a Lanzarote e sarebbe un peccato perdersi questa grande e meravigliosa attrazione.

 

4. Il Giardino dei Cactus

Altra opera di César Manrique è questo giardino di cactus. Non serve che vi piacciano le piante per andarci e trovarci ispirazione.
E’ semplicemente perfetto.
Le piante sono disposte in cerchi concentrici e dall’alto sembra un enorme cerchio nel grano fatto di cactus. Alla sommità, un mulino a vento domina il panorama.

Le specie custodite in questo giardino sono molteplici e molte sono davvero particolari.
Vale sicuramente una visita.

cactus28

cactus20

 

5. La casa di César Manrique

Si narra che Manrique passasse da una zona piuttosto isolata di Lanzarote e notò un albero molto particolare. Scese dalla macchina e si stupì scoprendo che quest’albero nasceva da un livello più basso del terreno e usciva all’aperto da un buco nel terreno stesso.

Manrique decise quindi di lavorare in questa zona per costruirvi la sua casa.

manrique22

L’abitazione di Manrique è un inno al surrealismo e al modernismo spagnolo. Ispirato dalle curve di Gaudì, costruì una casa che oggi si può visitare tranquillamente.
Tra salotti rosso fuoco e bianco splendente, piscine azzurre e l’albero che ancora resta lì, esattamente come lo trovò Manrique, che buca il soffitto e passa da un piano all’altro.

manrique18

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 714 follower

Cookies e Privacy Policy

Il blog che si sta visitando utilizza cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. I tracciamenti sono gestiti da Wordpress.com che ospita il blog sulla propria piattaforma.

fai click qui per leggere l'informativa di Wordpress.com

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando nel sito acconsenti al loro uso. Fai clic su OK se è tutto chiaro.INFORMATIVAOK

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001